sabato 30 aprile 2011

Miliardi di sudditi

Miliardi di occhi incollati su miliardi di schermi che trasmettono in diretta l'ennesimo reality. Miliardi di vite che osservano estasiate un altro evento di cronaca, questa volta rosa: il matrimonio del principe William con la sua amata Kate.
E' questo il momento in cui l'ossessione di esserci raggiunge livelli sublimi; è questo il momento in cui bisognerebbe invece scappare dalla monotonia di miliardi di occhi confusi e mescolati che puntano due omini tristi ed impauriti dal loro stesso potere.
Un altro reality, altre vite da spiare, altro tempo sprecato e sottratto alla valorizzazione della propria esistenza, un altro modo per distrarsi nell'inutile.
Miliardi di sudditi felici di soffrire, di sacrificare la propria vita per rendere indimenticabile un giorno al loro re e alla loro regina, a due omini impauriti e insicuri come i miliardi di occhi che li osservano strabuzzati.
Un altro giorno di ordinaria distrazione dai problemi reali, di quel demoniaco meccanismo che crea l'inutile per coprire il reale...il reale che beffardamente non indica la beatitutide del sovrano.

Nessun commento:

Posta un commento