lunedì 13 febbraio 2017

Macrolibrarsi: una fantastica scoperta

Oggi voglio parlarvi di Macrolibrarsi, perché da quando l'ho scoperto non posso più farne a meno. Si tratta di un sito che, tra le altre cose, ha una sezione dedicata al Bio-Shop, che è quella che più mi interessa. Si tratta di una realtà non solo virtuale, in quanto hanno un punto vendita "fisico" a Cesena.
L'assortimento è ampio e le spedizioni velocissime, oltre ad un'assistenza clienti impeccabile ed una politica di fidelizzazione interessante.


I prodotti che solitamente acquisto sono prevalentemente quelli per la mia colazione quotidiana:
1) Polvere di Spirulina dell'Erbavoglio: il prodotto è ricco di clorofilla, beta-carotene, amminoacidi essenziali, grassi omega-3, vitamine e sali minerali.
2) Graviola - Polpa in Cubetti della Forlive:  ha proprietà antinfiammatoria e antiparassitaria e contiene: vitamina A, B, C, E oltre a fibre alimentari, potassio, fosforo e magnesio.
3) Curcuma Latte Zenzero della Sonnentor: si tratta di una miscela di spezie per Golden Milk con zenzero.
4) Galenia - Succo Aloe Arborescens - Frei Romano Zago: la pianta di Aloe Arborescens è molto nota per le sue molteplici proprietà, tra le quali sono da segnalare la sua attività a livello gastroenterico, la sua azione di pulizia e il suo riequilibrio intestinale del metabolismo. Gli ingredienti del composto sono Aloe Arborescens e Miele d'Acacia.
5) Sciroppo di Prugnolo Fit - Weleda: Il prugnolo dà benefici soprattutto all’apparato cardiocircolatorio ed a quello intestinale. E' particolarmente valido per la stimolazione digestiva e dell’appetito.
6) Artemisia Annua Tisamix: è antibatterica e antisettica (combatte batteri e microbi); carminativa (favorisce la fuoriuscita dei gas intestinali); digestiva e febbrifuga (abbassa la temperatura corporea).



La lista suddetta è solo indicativa di quello che mi diverto a comprare e sperimentare, spinto dalla mia passione per i prodotti biologici e per gli integratori alimentari, essendo un amante dello sport e delle sane abitudini.

domenica 12 febbraio 2017

Microsoft Excel: la funzione CERCA.VERT

Microsoft Excel mette a disposizione dell'utente una serie di funzioni che ampliano le possibilità di elaborazione. Una delle più diffuse e di cui ci occuperemo in questo post è il CERCA.VERT.
Supponiamo di avere una cartella excel con 2 fogli di lavoro, il primo denominato "Elenco prodotti" ed il secondo "Gestione ordini".

Campi del foglio "Prodotti"
1) Codice prodotto;
2) Descrizione;
3) Prezzo.

Campi del foglio "Ordini":
1) Codice prodotto
2) Descrizione
3) Prezzo
4) Quantità
5) Totale parziale






Nel foglio di lavoro "Ordini", i campi "Descrizione" e "Prezzo" sono il risultato di una funzione CERCA.VERT applicata sul foglio di lavoro "Prodotti".

Descriviamo brevemente qual è la sintassi della funzione CERCA.VERT:

=CERCA.VERT(valore di ricerca; intervallo che contiene il valore di ricerca; numero di colonna nell'intervallo che contiene il valore restituito; (facoltativo) VERO per una corrispondenza approssimativa o FALSO per una corrispondenza esatta).

1) La prima voce è il valore di ricerca, che possiamo chiamare anche campo indice. Nella fattispecie il campo indice è il Codice del prodotto;
2) La seconda voce è l'intervallo di ricerca, ovvero l'intervallo di valori del foglio di origine nel quale cercare il codice prodotto. L'area selezionata deve avere come prima colonna quella del Campo indice, nel nostro caso la colonna del Codice Prodotto, altrimenti la ricerca non restituisce alcun valore;
3) La terza voce riguarda il numero di colonna che contiene il valore che a noi ci interessa. Si tratta del numero di colonna della tabella Prodotti nel nostro caso,
4) La quarta voce è un operatore booleano facoltativo. Se mettiamo FALS0 (che è anche il valore di default) la ricerca si intende esatta, ovvero vogliamo che la funzione cerchi il valore esatto, mentre con VERO cerca una corrispondenza approssimativa.





Vediamo come è stato ricavato il valore della cella B2 del foglio "Ordini", ovvero la descrizione del primo prodotto dell'ordine. La formula è la seguente: =CERCA.VERT(A2;Prodotti!$A$2:$C$31;2;FALSO) 1)A2 è il riferimento della cella del valore che vogliamo cercare nel foglio "Prodotti", nel caso specifico il A2 è il riferimento della cella contenente il codice prodotto A237. 2)Prodotti!$A$2:$C$31 è l'intervallo in cui cercare il valore. Il simbolo "$" serve per bloccare l'intervallo, in quanto l'area in cui cercare anche i successivi codici prodotto rimane fisso. Ricordiamoci che la prima colonna dell'intervallo in cui cercare i valori deve essere quella dei codici prodotto. 3) 2 è il numero della colonna dell'intervallo in cui stiamo cercando il valore del codice prodotto, che vogliamo che venga riportato nella colonna "Descrizione" del foglio "Ordini". 4) FALSO è il valore booleano di default e sta ad indicare che siamo interessati al valore esatto e non ad una sua approssimazione.

sabato 11 febbraio 2017

Conti Deposito: Febbraio 2017

Il mercato del risparmio, come noto, oggi è arido dal punto di vista dei rendimenti. Chi non ama il rischio continua ad orientarsi sui conti deposito. Si tratta di uno strumento finanziario che, rispetto ad un tradizionale conto corrente, ha delle funzionalità limitate ma un rendimento tendenzialmente superiore. Le operazioni da/verso il conto deposito sono effettuate tramite un conto corrente di appoggio e nel caso in cui il depositante acconsenti al vincolo temporaneo delle somme, riesce a spuntare un tasso di interesse superiore. I rischi di un conto deposito sono collegati alla solvibilità dell'Istituto Bancario e sono mitigati dall'adesione di quest'ultimo al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi che garantisce ogni singolo depositante, per le disponibilità risultanti sul conto, sino a 100.000 euro.

A volte le banche, al fine di incentivare nuove aperture, promuovono tassi di interesse "superiori" ma per un periodo limitato.
Un interessante sito che consente di rimanere aggiornati sulle offerte dei vari istituti di credito è confrontaconti.it che puntualmente consulto per conoscere le novità sull'argomento.
Sotto vi riporto una tabella che sintetizza le offerte aggiornate al momento in cui si scrive, supponendo di voler investire € 10.000,00 per un orizzonte temporale di 12 mesi ma senza vincoli:
<![if supportMisalignedColumns]> <![endif]>
Istituto di credito Denominazione Conto Tasso Lordo Base
(%)
Tasso Promozionale
(%)
Bollo Altre Spese Liquidazione interessi
Banca Progetto S.p.A.  CONTOPROGETTO 1,60  2,50
(per 90 gg.)
NO NO Trimestrale
SANTANDER CONSUMER BANK CONTO IOPOSSO 1,15 - SI NO Trimestrale
IBL BANCA CONTOSUIBL 1,00 1,25
(per 139 gg.)
SI NO Annuale
NUOVA BANCA DELLE MARCHE SPA DEPOSITO SICURO 1,00 1,25
(per 120 gg.)
SI NO Trimestrale
BANCA IFIS RENDIMAX DEPOSITO LIBERO 0,75 - NO NO Trimestrale

domenica 5 febbraio 2017

Guida all'acquisto della casa

FISCO E CASA: ACQUISTO E VENDITA

E' la Guida redatta dall'Agenzia delle Entrate.
Gli aggiornamenti più recenti riguardano:
➤ agevolazioni “prima casa” e utilizzo del credito d’imposta
➤ detrazione interessi passivi sui mutui per l’acquisto dell’abitazione principale
➤ acquisto di fabbricati ristrutturati
➤ agevolazione per l’acquisto di abitazioni destinate alla locazione

La versione integrale potete scaricarla al seguente link → Guida (Download)

Mutui per l'acquisto della prima casa: Situazione a Febbraio 2017

In questo post analizziamo insieme le offerte dei mutui per acquisto della prima casa aggiornate a febbraio 2017, determinabili con il preventivatore di Mutuionline.
Il mutuo per l'acquisto della prima casa è quel finanziamento a medio-lungo termine finalizzato alla compravendita dell'immobile adibito a residenza abituale per sè e/o i propri familiari.
Le condizioni poste nella simulazione sono le seguenti:
1) Mutuo finalizzato all'acquisto della prima casa;
2) Richiedente: dipendente di 35 anni, con 1.500 € di stipendio netto mensile;
3) Mutuo da richiedere: 100.000 € per una durata di 30 anni; Valore della casa: € 200.000.

Sull base delle ipotesi suddette vediamo i risultati ottenuti, in separate tabelle, per i mutui a tasso: variabile; variabile con CAP e Fisso.
I risultati delle tabelle sono ordinati per TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale, da non confondere col TAN che è invece il Tasso Annuo Nominale dei soli interessi)


1) Mutuo a Tasso Variabile per acquisto prima casa: la caratteristica di questa tipologia di mutuo è la variabilità del tasso, determinata dall'indice di riferimento che può essere l'Euribor ad 1 mese o a 3 mesi, o il Tasso BCE. Il tasso BCE subisce minori variazioni nel tempo rispetto all'Euribor, e le banche fanno scontare questa maggiore "stabilità", applicando uno spread superiore.

<![if supportMisalignedColumns]> <![endif]>
Istituto di credito Denominazione Mutuo Rata Mensile(€) Istruttoria (€) Perizia (€) TAN
(%)
Taeg
(%)
Foglio informativo
BNL - GRUPPO BNP PARIBAS MUTUO VARIABILE 316,02 800,00 300,00 0,88 1,02 Link
IW BANK PRIVATE INVESTMENTS MUTUO A TASSO VARIABILE SEMPRELIGHT 319,35 600,00 0,00 0,95 0,93 Link
UBI BANCA MUTUO TASSO VARIABILE SEMPRE LIGHT 319,35 600,00 275,00 0,95 1,02 Link
HELLO BANK! HELLO! HOME VARIABILE 316,02 200,00 300,00 0,88 0,98 Link
CHEBANCA! MUTUO VARIABILE 320,17 0,00 250,00 0,97 1,04 Link
WEBANK MUTUO VARIABILE 323,95 0,00 0,00 1,05 1,07 Link
BANCADINAMICA MUTUO BANCADINAMICA 320,35 500,00 275,00 0,97 1,05 Link
ING DIRECT MUTUO ARANCIO VARIABILE 314,04 250,00 250,00 1,07 1,13 Link
CARIPARMA - CRÉDIT AGRICOLE GRAN MUTUO CASA SEMPLICE 320,35 500,00 300,00 0,97 1,08 Link


2) Mutuo a Tasso Variabile CAP per acquisto prima casa: Questa tipologia di mutuo si caratterizza per la fissazione di un tetto massimo (detto CAP) al tasso variabile. Questa garanzia, ovviamente, si sconta con una rata superiore rispetto ad un tasso variabile "puro". In questo caso è utile valutare, oltre al Taeg, anche il CAP, in quanto più quest'ultimo è basso, più si è garantiti da eventuali aumenti nei tassi.


<![if supportMisalignedColumns]> <![endif]>
Istituto di credito Denominazione Mutuo Rata Mensile(€) Istruttoria (€) Perizia (€) TAN
(%)
Taeg
(%)
Foglio informativo
INTESA SANPAOLO MUTUO DOMUS VARIABILE CAP DI TASSO 326,54 400,00 320,00 1,68 1,86 Link
HELLO BANK! HELLO! HOME VARIABILE CON CAP 327,24 200,00 300,00 2,13 2,27 Link
CHEBANCA! MUTUO VARIABILE CON CAP 385,72 0,00 250,00 2,32 2,42 Link
WEBANK MUTUO VARIABILE CON CAP 382,27 0,00 0,00 2,25 2,29 Link
BANCA POPOLARE DI MILANO MUTUO CON CAP 4,45% 382,25 950,00 214,72 2,25 2,43 Link


3) Mutuo a Tasso Fisso per acquisto prima casa: Questa tipologia di mutuo si caratterizza per la fissazione, all'atto della stipula, del tasso di interesse, che rimane invariato per tutta la durata del finanziamento. La differenza tra la rata di un mutuo a tasso fisso e quella di un mutuo a tasso variabile possiamo considerarla come "il premio" da pagare per fissare un tasso, mentre la differenza tra la rata di un mutuo a tasso variabile CAP e quella di un mutuo a tasso variabile "puro" come il premio da pagare per garantire che il tasso variabile non salga oltre un certo limite (CAP).

<![if supportMisalignedColumns]> <![endif]>
Istituto di credito Denominazione Mutuo Rata Mensile(€) Istruttoria (€) Perizia (€) TAN
(%)
Taeg
(%)
Foglio informativo
BNL - GRUPPO BNP PARIBAS
MUTUO SPENSIERATO 379,70 800,00 300,00 2,20 2,37 Link
HELLO BANK! HELLO! HOME FISSO  379,70 200,00 300,00 2,20 2,32 Link
INTESA SANPAOLO MUTUO DOMUS FISSO 384,80 400,00 320,00 2,30 2,51 Link
WEBANK MUTUO FISSO 393,64 0,00 0,00 2,47 2,52 Link
UBI BANCA MUTUO A TASSO FISSO 389,94 600,00 275,00 2,40 2,62 Link
IW BANK PRIVATE INVESTMENTS MUTUO A TASSO FISSO 389,94 600,00 0,00 2,40 2,52 Link
VENETO BANCA MUTUO WELCHOME  392,01 500,00 128,10 2,44 2,64 Link
BANCADINAMICA MUTUO BANCADINAMICA 397,73 500,00 275,00 2,55 2,66 Link
CARIPARMA - CRÉDIT AGRICOLE GRAN MUTUO CASA SEMPLICE 397,20 500,00 300,00 2,54 2,68 Link
CHEBANCA! MUTUO FISSO 399,82 0,00 250,00 2,59 2,70 Link

Andando sul sito di Mutuionline oppure chiamando il numero verde 800 99 99 95, sarà possibile ottenere un preventivo personalizzato e richiedere un primo giudizio di fattibilità.

Per leggere gli altri post sul tema mutui, cliccare sul link che segue:

POST ARGOMENTO MUTUI - Clicca QUA

Nella sezione dedicata alle guide del blog, è possibile consultare e scaricare la Guida all'acquisto della prima casa e le agevolazioni fiscali sui mutui oltre a quelle dedicate ad altri argomenti. In alternativa potete utilizzare il motore di ricerca google incorporato.

SEZIONE GUIDE DEL BLOG - Clicca Qua

Cerca nel Blog con Google


Nella sezione dedicata alle guide del blog, è possbile consultare e scaricare la Guida all'acquisto della prima casa e le agevolazioni fiscali sui mutui oltre a quelle dedicate ad altri argomenti.

SEZIONE GUIDE DEL BLOG - Clicca Qua