lunedì 2 maggio 2011

Di solitari sogni

Leggero sospinto dal vento
in tempo per essere lento
un fresco sentire alla faccia
sospeso senza alcuna minaccia

Lo spazio si schiude davanti
ai lati sospiri di amanti
nascosti dagli alberi in fiore
le coppie che fanno l'amore

Proseguo mostrando il sorriso
spargendo semi del paradiso
calpesto senza lasciar traccia
mi muovo sforzando le braccia

Vorrei chiacchierare un momento
ma è troppo il silenzio che sento
mi fermo un secondo a bagnarmi
nel lago che ha in fondo le armi

Nessun commento:

Posta un commento