mercoledì 4 maggio 2011

Convitto di anime

Nella casa di quel vecchio
c'è rimasto un verde specchio
fin dai tempi dei mulini
mostra volti di bambini

Quando sto tra quelle mura
parlo a chi mi raffigura
sento chiaro il mio lamento
vedo tutto in un momento

Quando è tardi sopra il colle
rendo ciò che il vecchio volle
segni chiari e forme nette
contro gli odi e le vendette

Nella casa di quel vecchio
non si entra senza secchio
cadon perle dal soffitto
e tarde storie di convitto

Nessun commento:

Posta un commento